5 piante resistenti alla siccità per il tuo giardino

Avere un giardino perfettamente rigoglioso e fiorito in piena estate anche quando le precipitazioni si fanno scarse, può essere difficile. Inoltre, è importante andare a individuare delle piante resistenti alla siccità per evitare di sprecare la preziosa acqua potabile. Queste sono quindi le cinque piante resistenti alla siccità da piantare nel tuo giardino di casa.

1.     La lavanda

Se la tua intenzione è quella di avere un bel giardino fiorito anche in estate senza doverti preoccupare di annaffiarlo, scegli la lavanda. Questa pianta erbacea con foglie lanceolate di un colore verde argentato, produce dei profumatissimi fiorellini dal colore lilla che sono molto utili anche per attirare insetti impollinatori nel tuo giardino. Per tale motivo, è consigliato sistemare la lavagna lavanda ai lati delle piante da orto, il quale diventerà più produttivo. Per sistemare il tuo giardino e godertelo tutta la bella stagione, fai riferimento alla manutenzione giardini a Roma.

2.     Il rosmarino

In pochi sono a conoscenza del fatto che il nome del rosmarino significa rugiada di mare. È una pianta tipica della macchia mediterranea abituata a sopravvivere arrangiandosi con le pochissime precipitazioni della stagione estiva. Produce dei piccolissimi fiorellini dal colore azzurro dei quali si ricava un olio essenziale molto usato il cosmesi.

3.     L’agave

Originaria dell’America del Sud, l’agave è una di quelle piante particolarmente resistenti alla siccità. Può essere coltivata in vaso ma nelle zone in cui le temperature sono miti anche durante l’inverno, può essere messa in terra piena. Occorre però fare attenzione perché tende a propagarsi naturalmente.

4.     I cactus

Naturalmente, tra le piante più resistenti alla siccità non potevano mancare i cactus che vivono benissimo in casa e all’esterno una volta che si apre la bella stagione.

5.     Le euforbie

Possono sembrare dei cactus ma in realtà si chiamano euphorbie. Sono delle piante succulenti particolarmente resistenti alla siccità. Infatti, sopravvivono anche alle estati più torride senza un minimo di precipitazione. Sono perfette da coltivare anche in vaso sul tuo balcone senza doverti preoccupare di annaffiarle. Naturalmente, con l’arrivo della stagione fredda, vanno ritirate in casa.