Condizionatore d’aria: l’alleato numero uno contro l’afa

Il condizionatore è un elettrodomestico imprescindibile per affrontare il grande caldo che è ormai alle porte. Infatti, si prospetta un’altra estate torrida con temperature che supereranno le massime del periodo. La colonnina di mercurio salirà anche più rispetto all’anno precedente per via sia del cambiamento climatico sia del cosiddetto El Niño.

Si annuncia un’estate torrida

Oltre al meteo che cambia per via delle emissioni legate alle attività umane, a mettersi di traverso quest’anno arriva il fenomeno meteorologico de El Niño. Si tratta di una particolare condizione meteo che si presenta all’incirca ogni 5 – 7 anni e rilascia nell’atmosfera una maggiore quantità di vapore acqueo. Con un clima più umido aumentano le precipitazioni e soprattutto l’afa. Il caldo si fa sentire proprio per colpa dall’umidità che fa percepire una temperatura ancora maggiore.

Come affrontare il grande caldo

Per tutti questi motivi, sono in crescita le persone che installano un condizionatore d’aria. Il dispositivo che produce aria condizionata è davvero salvifico in un’estate come questa soprattutto perché in grado di intervenire anche sull’umidità. Per info e / o prenotazioni, vai su www.condizionatorearistonroma.it

Anche i condizionatori d’aria più datati, infatti, sono dotati della funzione deumidificatore che preleva il vapore acqueo presente nell’aria donando un immediato sollievo. A volte, infatti, si soffre non tanto per il caldo in sé ma per via del caldo umido. Attivando la funzione deumidificatore dopo la classica aria condizionata, l’ambiente diventa più secco, riuscendo a stare subito meglio.

Come avere il meglio dal climatizzatore d’aria

Il condizionatore d’aria, tuttavia, perché svolga il suo compito al meglio, va controllato, in particolare prima dell’inizio della stagione calda. Sarebbe quindi opportuno sottoporre il climatizzatore d’aria a un regolare controllo di routine che verifichi alcuni parametri essenziali come, ad esempio, il livello del gas refrigerante, sostituire i filtri dell’aria e pulire la ventola esterna del climatizzatore che si sporca molto facilmente nel corso del tempo. Si tratta di una manutenzione periodica che vale la pena fare per avere un apparecchio più efficiente e che consuma meno rispetto a prima, evitandosi una bolletta della luce molto salata da pagare alla fine del mese.