Risotto: come si prepara alla perfezione

Il risotto potrebbe sembrare una di quelle ricette semplici da preparare quando, invece, farlo bene non è una passeggiata. Non è di farti un caso che i ristoranti stellati abbiano in menu dei risotti anche molto semplice addirittura in bianco perché si possa esaltare al meglio il gusto del riso stesso che va preparato con grande attenzione. Per farlo al meglio, queste sono le fasi da seguire-

Il taglio della cipolla

Per iniziare, occorre tagliare la cipolla che fa da fondo al risotto. Il taglio dovrebbe essere addirittura più piccolo del tipo di riso stesso perciò deve essere molto sottile. Al posto della cipolla si può utilizzare lo scalogno che ha un gusto più dolce e delicato. Grazie alla vendita pentole professionali si ottiene l’attrezzatura ideale per la preparazione del risotto che inizia facendo cuocere il fondo in un po’ di olio o addirittura burro.

La rosolatura

Dopo la cipolla, bisogna aggiungere il riso selezionando la tipologia che più piace tra cui vialone nano, Carnaroli, sant’Andrea. Il riso va fatto leggermente rosolare e poi sfumato subito con del vino da far evaporare completamente. Naturalmente, chi non apprezza il vino, può utilizzare direttamente il brodo saltando questo passaggio.

L’aggiunta di brodo

Uno dei segreti per un buon risotto sta sicuramente nel brodo che deve essere aggiunto in piccole quantità per permettere al riso di continuare a cuocere. Il brodo deve essere sempre caldo altrimenti, se aggiunto freddo, interrompe il processo di cottura del riso. Il brodo va preparato senza usare il dado ma con verdura carne o pesce in base al tipo di risotto che viene preparato. Ad esempio, se il risotto è aldo asparagi o al radicchio, le parti scartate dai vegetali possono essere utilizzate per preparare il brodo che sublima il sapore degli ingredienti. Di solito, in questa fase si aggiungono anche gli ingredienti per insaporire il riso in base al loro tempo di cottura.

La mantecatura

La fase finale e fondamentale per la buona riuscita di un risotto riguarda la mantecatura. Una volta che il riso è praticamente cotto, si spegne il fornello, si aggiunge il burro freddissimo mescolando energicamente per incorporare aria e montare il risotto.